Radio Stria ~ La Radio Eretica
115 subscribers
20 photos
79 videos
19 files
318 links
Progetto radiofonico pensato per valorizzare e collegare esperienze multiformi antiautoritarie ed audioribelli.

https://radiostria.tracciabi.li

@RadioStria

Contatti: @RadioStria_bot
Mail radiostria@tracciabi.li
Download Telegram
to view and join the conversation
Ringrazio ~ Barzelletta ~ Notte Violenta

Poetry Slam post ruspa davanti alle macerie del CSOA Molino

#poesia #autogestione #lugano #molino
Borradori si è alzato ~ stanco delle prediche

Poetry Slam post ruspa davanti alle macerie del CSOA Molino

#poesia #autogestione #lugano #molino
Ringraziamenti finali

Poetry Slam post ruspa davanti alle macerie del CSOA Molino

#poesia #autogestione #lugano #molino
Hai dei commenti o suggerimenti per la radio?

Vuoi contribuire alla creazione di una trasmissione?

Hai del materiale da condividere con noi?

Ora puoi contattarci facilmente scrivendo a :

@RadioStria_bot (clicca e si aprirà il bot, poi premi "avvia" e scrivici )

oppure tramite email:
radiostria@tracciabi.li

Un amministratore della pagina si metterà in contatto con te al più presto!

#radiostria #bot
#AlTelefonoCoiMalarnese //8: Steno (Nabat)

Ogni giovedì e lunedì uscirà un episodio sul canale YouTube dei Malarnese dove ascolteremo un po di musica e avremo in collegamento un/una ospite diversx ogni episodio.
Abbiamo registrato un botto di puntate e ci sentiamo arricchiti personalmente.
Abbiamo girato la Sardegna e l'Italia parlando di punk hc, rap e autoproduzione. Abbiamo chiacchierato con nuove realtà e mostri sacri della musica...
ALTELEFONO COI MALARNESE
TI CHIAMIAMO NOI COSÌ NON C'HAI SPESE

#musica #autoproduzioni


https://radiostria.tracciabi.li/track/episodio-8-steno-nabat/
In questo momento storico la vera indipendenza è sostenere la forza vitale che ci permette di non sottostare alle paure mentali indotte dai media. La vera resistenza è attraverso la conservazione del proprio benessere emozionale.

"Salta e sii felice" di Giorgio Grazzini, Marcello Martini, Marco Fagioli, registrato presso la TANA del lupo, Lucca.

#musica

https://www.youtube.com/watch?v=bL6GRE94YGw
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
Era il 2014 quando l'attuale ministro italiano della transizione ecologica* del governo Draghi spiegava chiaramente quello strano magnetismo che oggi si può rilevare in alcune persone che hanno assunto il vaccino covid.

* aka genocidio premeditato

#sistemaimmunitario
#covid19
Teknival, Francia: la polizia in antisommossa carica i partecipanti al rave illegale e distrugge gli impianti musicali. Un giovane ha perso la mano.

"La polizia in assetto antisommossa è intervenuta per disperdere i partecipanti a un rave che violava le restrizioni anti Covid."

https://www.lematin.ch/story/dispersion-dune-rave-party-en-bretagne-plusieurs-blesses-604665122611

altri video: https://web.facebook.com/2Soundsystems3/posts/1417619385288448
Naufraghi/e si fa promotore di una serata pubblica ospitata dall’USI nella propria Aula Magna mercoledì 23 giugno alle 20.00: per provare a porre domande che aiutino ad affrontare alcuni temi cruciali, che bruciano dentro questa ferita: Lugano vuole davvero essere la nona città svizzera? E che città vuole essere, Lugano? In che misura, in quanto città, sa accogliere ed includere forme alternative, antagoniste, di pratica democratica, affrontandole in modo democratico? Quanto può insegnare, in termini di pratica democratica, l’esperienza dell’autogestione? Come può l’autogestione, nella propria concezione autarchica ed estrema, dirsi realmente “democratica” quando attacca pubblicamente non solo l’autorità, ma anche i suoi stessi simpatizzanti?

E infine: quanto di queste e tante altre questioni è rintracciabile nella storia di mezzo secolo e più di antagonismo politico in Svizzera? Anche su questo piano, i discorsi ricorrenti nelle ultime settimane ribadiscono approssimativamente e genericamente che altrove (Zurigo, Berna, Bienne) l’autogestione è una realtà accettata ed integrata. Ma in che senso? Con quale storia? Attraverso quale processo? Ecco altre domande, che la serata di “Naufraghi” intende proporre con la proiezione di un documentario del regista urano Felice Zenoni intitolato “La spia e gli anarchici”, consacrato alle vicende dell’autogestione a Zurigo

https://youtu.be/7LSDUgp2T74?t=2450

https://naufraghi.ch/domande-e-risposte-dentro-una-ferita-che-brucia

#autogestione #lugano #zurigo
Oggi nasceva Jan Karski
#controinformazione

https://m.youtube.com/watch?v=miZRKBf0JaE

Via Gianluca Magi – Incognita:
Oggi nasceva Jan Karski (24 giugno 1914 - 13 luglio 2000): un vero eroe della Resistenza al nazismo. Perché non ci si rende conto di quello a cui stiamo andando incontro?

Dopo una silenziosa introduzione, che ripercorre quegli anni terribili attraverso i tratti del fumettista Gipi, al minuto 3:50 inizia la video-testimonianza di Karski. Parole di un’attualità bruciante.

Una sintesi del commento di Magi, al termine del video:
“Il Giudice Frankfurter non metteva in dubbio la veridicità della storia di Karski; non contestava che i tedeschi stessero sistematicamente sterminando gli ebrei d’Europa – e i suoi stessi parenti. E non rispose che, pur essendo convinto e inorridito, non poteva fare nulla. Frankfurter ammise invece, non solo la propria incapacità di sentire la verità, di credere alla verità; ma anche la propria consapevolezza di quell’incapacità. La coscienza di Frankfurter non era stata toccata. La coscienza di Frankfurter non era stata scossa. Lo sapeva, ma non ci credeva. E siccome non ci credeva, non lo sapeva. Questo è il punto.”

(N.B. Il video è un’addenda ai temi sviluppati nel libro “Goebbels. 11 tattiche di manipolazione oscura”.)